Ascoltare i minori attraverso la cartella sanitaria digitale – il caso Recovery for Life

Recovery for life - Advenias

In sintesi

Cosa ha fatto con Advenias Care?

Integrazione digitale specifica per l’ambito educativo per i minori una struttura che affronta il disagio psicologico e relazionale dei giovani e delle loro famiglie.

Perché ti potrebbe interessare?

Integrazione specifica e perfezionata per supportare le necessità di realtà che si occupano di supporto all’età evolutiva.

Regione

Emilia Romagna, Lombardia

Tipologia di struttura
Servizi età evolutiva

Chi è il cliente?

Recovery for life si occupa dello sviluppo e della gestione di strutture multisetting rivolte alla riabilitazione di adolescenti e giovani adulti con disagio psichiatrico. Usando il principio di Ascolto, Sostegno, Cura intende essere il punto di riferimento per affrontare il disagio psicologico e relazionale tanto per i giovani quanto per le loro famiglie.

 

RFL Recovery for Life

Il lavoro riabilitativo con i ragazzi richiede quotidiana attenzione e concentrazione da parte di tutti gli operatori.

Colonna portante del lavoro multidisciplinare è la comunicazione e il dialogo fra professionisti, in questa situazione la realtà ha riconosciuto la cartella digitalizzata Advenias Care, messa a punto sulle nostre peculiari esigenze, come strumento di grande potenza comunicativa tra operatori”

 

Giovanna Cuzzani,
Direttore Sanitario
Recovery For Life

Il problema

All’interno di Recovery for life si confrontano svariati professionisti con competenze specifiche, che hanno una fondamentale interconnessione uno con l’altro.

L’organizzazione aveva dunque una stringente necessità di accesso multi-professionale e integrato alle cartelle. Nello specifico occorreva una piattaforma che fosse sempre reperibile, anche a distanza, e che garantisse una partecipazione veloce e chiara.

Al pari, Recovery for life è in crescita ed evoluzione, con una conseguente esigenza di raccolta dati e produzione reportistica.

Come siamo intervenuti

Con Recovery for life abbiamo elaborato una proposta specifica per cercare di sviluppare un prodotto finale che garantisse accessibilità da remoto, scalabilità e funzioni specifiche adatte per l’approccio nel supporto per i minori.

 

Per questo motivo, abbiamo lavorato offrendo il nostro software cloud SaaS integrandolo con alcune personalizzazioni necessarie per l’ambito educativo.

Una realtà in forte espansione come Recovery for Life, è supportata dalla cartella digitalizzata nei processi gestionali e organizzativi. Le figure direttive riescono a monitorare percorsi di ogni struttura, in diversi territori e in tempo reale, arrivando ad un aggiornamento continuo sulle criticità e riuscendo così ad essere di supporto alle dislocazioni in modo efficace e tempestivo. In questo modo la cartella digitalizzata è divenuta strumento di grande potenza comunicativa fra operatori.

Nell’utilizzo digitale poi si sono andate a generare nuove e inaspettate interazioni fondamentali per la struttura. La cartella clinica elettronica è divenuta uno strumento formativo all’inserimento del personale, questo proprio per la personalizzazione adoperata che rispecchia appieno il modello clinico-assistenziale. 

In aggiunta, attraverso la cartella digitale, i professionisti a contatto con i ragazzi e le ragazze si sono resi conto di alcuni miglioramenti o peggioramenti relativi alla situazione psicologica dei pazienti

 

Il passaggio di consegne ha permesso di analizzare con attenzione quanto i pazienti chiedessero la terapia al bisogno (in aumento o diminuzione). Questo è un segnale molto importante perché l’eventuale diminuzione può essere indicatore di miglioramento.

Ancora più utile è l’aumento di richieste terapeutica, che può essere segnale di peggioramento e, nei casi di autolesionismo, di miglioramento (mostra come il soggetto, invece di soffrire, chieda il supporto medicale).

La divisione Academy di RFL, che si occupa di ottimizzazione dei processi e di ricerca, ha trovato così, nella cartella digitalizzata, un importante strumento di raccolta dati che permette di lavorare in autonomia rispetto alle strutture operative nell’estrazione dei dati e nelle analisi, necessarie per il miglioramento sia dell’offerta clinica sia dei processi.

Nel concreto?

In maniera molto pratica Recovery for life ha avuto da subito:

  1. miglioramento nella standardizzazione della formazione del personale;
  2. possibilità di produrre reportistica;
  3. analisi dei dati e dei flussi;
  4. possibilità di consultazione da remoto;
  5. possibilità di stampare sintesi per invii esterni alle strutture (Pronto Soccorso, colleghi, ecc);
  6. possibilità di standardizzare le relazioni con l’assemblaggio di scritti multipli.

Chi sta scrivendo?

Siamo Advenias Care: ci prendiamo cura delle persone in modo sicuro, semplice e completo nei servizi domiciliari, residenziali e nelle centrali territoriali.

Iniziamo a innovare insieme?

Lavoriamo per costruire una nuova idea di software per la sanità, che veda oltre al codice delle persone con bisogni e necessità, professionisti e pazienti. Noi proviamo ogni giorno a lavorare per loro e con loro.

CONDIVIDI

Potrebbe interessarti anche